Uno sport per tutti

La corsa d’orientamento (CO) è uno sport adatto a tutte le età e si pratica all’aperto, nei boschi o in paese.

Nella CO lo scopo è quello di completare un percorso composto da punti di controllo (lanterne) dove ogni atleta testimonia il suo passaggio tramite una punzonatura elettronica. L’obiettivo è il completamento del percorso nel minor tempo possibile: compito è dell’orientista scegliere il percorso migliore.

Per chi ha gambe e anche testa

La combinazione di una buona forma fisica e mentale è la chiave per ottenere successo nella CO.

La corsa d'orientamento è un'attività che richiede non solo una buona forma fisica, ma anche una forte componente mentale e tecnica. Per ottenere i migliori risultati, è necessario allenare sia la resistenza fisica che quella mentale. La resistenza fisica è fondamentale per raggiungere il traguardo nel minor tempo possibile, mentre la componente mentale/tecnica è necessaria per definire il percorso migliore per raggiungere la prossima lanterna e procedere passo dopo passo fino all'arrivo.

La storia in breve

Come la corsa d'orientamento è giunta in Svizzera e il suo riconoscimento come disciplina sportiva.

La disciplina, nata nei paesi Scandinavi verso la fine del XIX secolo, è giunta in Svizzera negli anni trenta e con la prima gara di CO nel 1933 a Zurigo. Nel 1956 è organizzato dall’Associazione Sportiva Ticinese (ASTi) il primo campionato ticinese di CO. Pochi anni dopo segue, nel 1961 a Chopenhagen, l’istituzione della Federazione Internazionale d’Orientamento (IOF) dove tra le dieci nazioni fondatrici figura anche la Svizzera. Nel 1972 la CO entra fra le prime discipline di Gioventù+Sport e nel 1977 viene riconosciuta come disciplina olimpica.

Europei 2018 in Ticino

Oltre 300 atleti di 30 nazioni si sono sfidati nei boschi del Ticino per contendersi il titolo di campione europeo.

Il Ticino ha ospitato una settimana emozionante di sport con i Campionati europei di corsa d'orientamento. Atleti provenienti da diverse nazioni si sono sfidati nei boschi del Ticino per contendersi il titolo di campione europeo. La manifestazione ha anche offerto la possibilità alle migliaia di partecipanti di assistere alle gare e partecipare alla 5-Giorni svizzera, un evento aperto a tutti gli appassionati di corsa d'orientamento.